Il sapere della tradizione, i vantaggi della tecnologia

L’Irlanda è un paese con una ricca tradizione di allevamenti a pascolo e ancora oggi l’industria dell’allevamento è una delle più importanti. Tecnologie all’avanguardia e sapienza della tradizione contribuiscono entrambi alla crescita di una popolazione bovina sana e numerosa: su una superficie di 5 milioni di ettari dedicata al pascolo vivono 122.00 mandrie, per una media di 53 capi per mandria.

belga-blue_402x402px

Belgian Blue

L’aspetto della loro muscolatura possente è conosciuta come “doppia muscolatura”. Il fenotipodella doppia muscolatura è una condizione ereditaria risultante dal numero accresciuto di fibre muscolari (iperplasia) piuttosto che un ingrandimento normale delle fibre muscolari individuali (ipertrofia).

La razza ha una capacità aumentata nella conversione del loro nutrimento in muscolatura magra, che causa queste particolari tipologie di carne che hanno un ridotto contenuto di grassi, Il Blue belga prende il nome dal colore del pelo a chiazze blu-grigio, ma il suo colore può variare anche dal bianco al nero.
È una carne tenera e saporita con un tasso di grassi eccezionalmente ridotto.

La razza Blu Belga è il frutto di un appassionato lavoro di selezione nel rispetto della crescita e dello sviluppo naturale dell’animale, allevato secondo metodi tradizionali e alimentato solo con fieno e prodotti della fattoria.

In età adulta gli esemplari più belli pesano fino a 1100 Kg con una resa alla macellazione del 66 %.

angus_402x402px

Angus

La Aberdeen Angus è’ una delle razze da carne più celebri al mondo.

Il mantello è di colore nero con pelo raso. Mucose e cute pigmentate nere.
Corna assenti e sincipite pronunciato.
Animali di bassa statura (arti brevi) ma di pesi elevati (femmine 7-7,5 q.li; maschi 10-11 q.li).
Testa leggera, ossatura fine, torace ampio e profondo.
Pelle morbida ed elastica.

Resistente alle radiazioni solari; sopporta le infestazioni dei ditteri e le verminosi.
Ottima adattabilità al pascolo.
Buona fertilità e longevità.
Pochissimi problemi al parto.

Carne di ottima qualità (tenera e saporita) alta percentuale di grasso presente.

Charolaise

Charolaise

Il colore del mantello è bianco crema o bianco sporco. Le mucose sono depigmentate rosee. La testa è piccola, corta, specie nei maschi, con fronte ampia. Occhi grandi; orecchie di media grandezza e mobili.
Tronco cilindrico e ottimo sviluppo del treno posteriore.
Corna corte, giallognole, nere in punta e rivolte in avanti.
animali massicci, con ottimo sviluppo delle masse muscolari e di statura media.
Peso vivo femmine 7-9 q.li – maschi 12-13 q.li
Le vacche dopo il parto allattano i vitelli e la produzione di latte è sufficiente fino allo svezzamento (6-7 mesi).

Eccezionale adattabilità a diverse condizioni di allevamento.
Resiste poco ai raggi solari (cute depigmentata).

Ottime caratteristiche alla produzione di carne (di ottima qualità).
In Italia i soggetti Charolaise sono utilizzati per la produzione di vitelloni all’età di 16-18 mesi e del peso vivo di 600-650 kg.

limousine_402x402px

Limousine

Il mantello è di colore fromentino vivo, non troppo carico, più chiaro nelle regioni ventrale e perineale.
Alone decolorato attorno agli occhi e al musello. Mucose depigmentate rosee.
Corna più chiare, di lunghezza media, rivolte in avanti.
Animali robusti, energici, resistenti e rustici.
Statura media e peso vivo medio alto (femmine 6,5-8 q.li; maschi 10-12 q.li).

Il famoso “veau de boucherie” (vitello a carne bianca) francese è di razza Limousine.
Presenta un’elevata precocità dando elevate quantità di carne magra alla più giovane età. per questo ha un ruolo essenziale nella pratica dell’incrocio industriale per la produzione di soggetti da ingrassare e da destinare alla macellazione a pochi mesi di età. I tori vengono impiegati negli incroci industriali per ottenere soggetti F di elevato rendimento.
I vitelli nascono piccoli ma si sviluppano rapidamente.

La qualità della carne è molto buona, a grana fine e a fibre non grossolane.

hereford_402x402px

Hereford

Il mantello è di colore rosso più o meno carico con testa bianca.
Pezzature bianche alla gola, giogaia, ventre, collo-garrese-dorso.
Musello depigmentato roseo.
Statura tendenzialmente ridotta ma animali massicci (peso vivo femmine 8 q.li – maschi 12-13 q.li).
Scheletro leggero e coperto di grandi masse muscolari.
Arti brevi e sottili.
Corna brevi, giallognole, orientate in avanti e in basso. Ci sono soggetti polled, cioè acorni.

Razza molto idonea all’allevamento al pascolo (ingrassa facilmente e rapidamente).
Buona fertilità e longevità.
Pochissimi problemi al parto.

Abbondante produzione di carne di ottima qualità (spesso eccessiva presenza di grasso).